Informazioni di contatto

Via Alsazia 3/10
Padova - 35127 - IT

L’emergenza sanitaria che ha investito i mercati globali, ci ha imposto nuove e doverose riflessioni . Qualche mese fa, ci eravamo dati l’obiettivo di lanciare questa iniziativa proponendoci, da questo foglio , di approfondire i temi che riguardano l’Impresa e la sua Comunicazione, l’attuale stato delle cose ci ha imposto nuovi ritmi, nuove priorità. 

Abbiamo realizzato come questo progetto oggi costituisca una necessità, trovando ancora maggior motivazione in quello che  sta accadendo intorno a noi. Saremo, speriamo, una voce più vicina, raggiungibile, connessa. Una sfida che raccogliamo e che vogliamo condividere con chi ci seguirà. Vogliamo parlare di crisi, ma, soprattutto, vogliamo prepararci anche al tempo nel quale la crisi sarà finita e molto del nostro mondo e del mondo dell’impresa non sarà più come prima. 

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha dichiarato il COVID-19 un’emergenza sanitaria pubblica su scala internazionale, una pandemia oramai certificata, quindi uno shock ad ampio effetto collaterale, con un impatto sia sui Governi che sulle imprese, e sui rispettivi bilanci, e con un inevitabile corollario d’interruzioni e moltiplicazione dei rischi senza precedenti. 

Una crisi che già manifesta profonde implicazioni per le aziende di tutto il mondo. Il quadro attuale dell’Impresa-Mondo offre una continua successione di sofferenze, dalla chiusura totale o parziale delle fabbriche, alle interruzioni delle differenti catene di approvvigionamento, dalla carenza di manodopera allo stress del flusso di cassa, fino al blocco effettivo degli scambi commerciali in alcune aree del globo. 

Quando la crisi sarà finita, sarà chiaro quali aziende avranno dimostrato la capacità di rimodellare la loro strategia per prosperare in futuro, dato che l’attuale emergenza non si esaurirà al suo termine ma lascerà un’eredità concettuale e organizzativa sul modello organizzativo dell’azienda del futuro ed affinché il futuro non ci colga impreparati, cercheremo di condividere con chi ci seguirà alcune buone pratiche aziendali, l’opportunità di mettere in campo azioni immediate, ripensare esperienze organizzative, migliorare la comunicazione d’impresa e molto altro. 

Share:

Renato Cappon

author

Renato Cappon, nasce a Padova nel 1955. Dopo aver completato il ciclo di studi tecnico commerciali, entra giovanissimo, all'età di 21 anni, in un primario Istituto di Credito italiano. Dopo una rapida e doverosa esperienza nei servizi esecutivi della banca, si occupa in via definitiva di Mercato Corporate, con diverse e crescenti responsabilità, dal 1985 al 2015 si dedica al Credito, allo Sviluppo Commerciale sui Mercati Esteri e al Legale e Contenzioso. Dal 2007 approfondisce e studia a titolo personale i principi e le tecniche del Virtual Community Management. Dal 2015 al 2019 mette a frutto in altro ambito bancario le esperienze in tal modo acquisite. In questo periodo, infatti, si occupa di Multicanalità Itegrata, Servizi a Distanza e Customer Care. Nel 2019 lascia il mondo della banca e si occupa a tempo pieno di Comunicazione, Web e Social Media Management. Tra le più significative esperienze in questo settore si annoverano le specifiche Responsabilità della Comunicazione in capo a iniziative onlus, associazioni di promozione culturale e del mondo del volontariato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *